Terapia del Respiro

La “terapia del respiro” è un lavoro olistico sul corpo e sull’energia che si basa su approcci psicosomatici. E’ stata sviluppata in Europa nella prima metà del 20° secolo dal fisioterapista olandese e cantante Cornelis Veening e dal Dr Ludwig Schmidt, specialista di medicina naturale a Monaco, Germania, entrambi influenzati dallo yoga orientale e dalle tecniche di respirazione. Tale terapia fu quindi ulteriormente sviluppata da Ilse Middendorf, a Berlino, che ha inoltre fondato l’Istituto Middendorf per la Terapia del Respiro in California, e da Herta Richter, direttrice dell’Atemhaus di Monaco.

Il respiro ci porta in diretto contatto con la nostra vitalità; sviluppare la consapevolezza del nostro naturale respiro è, quindi, vitale per il nostro benessere. Durante le sessioni di respiro si sperimenta il fluire del respiro in uno spazio silenzioso e conciliante. Non appena il respiro inizia ad aprirsi, espandersi e liberarsi, impariamo ad aver fiducia in questo movimento e ad entrare in contatto con la nostra essenza.

Durante la seduta di respiro si è comodamente sdraiati su di un lettino da massaggio in  abbigliamento confortevole. Con le mani sul corpo, il terapista del respiro si connette con il respiro naturale della persona trattata e invita ad un dialogo sensitivo non verbale. Attraverso lievi movimenti quali tenere, sollevare, leggere pressioni e stretching, la consapevolezza del respiro viene risvegliata. Questo porta ad un naturale stato di rilassamento dove le tensioni e i dolori muscolari si dissolvono ed emergono i sottili livelli dell’energia che fluisce. Questa condizione di attenzione, sensibilità e auto accettazione ha un profondo effetto nutritivo e armonizzante sulla psiche e sull’intero essere. E’ un importante passo in avanti verso il raggiungimento di un equilibrio mente-corpo.